Prodotti in offerta

Che Fret Che Fa Affumicata delle Feste

Birra Affumicata delle Feste prodotta artigianalmente - 5...

Birra rossa affumicata prodotta artigianalmente - 5,6% vol.

Che Fret Che Fa Affumicata delle Feste

Birra Affumicata delle Feste prodotta artigianalmente - 5...

Birra rossa affumicata prodotta artigianalmente - 5,6% vol.

PomBier - Birra alla Mela

Birra alla Mela prodotta artigianalmente - 5,5% vol

Direttamente dal Trentino Alto Adige, arriva Birra Non Filtrata alla Mela... PomBier

l'angolo dello shop

:

:

 

newsletter

Newsletter

Ricevi GRATUITAMENTE la nostra newsletter!

13/02/2019

INSIEME A BIOFACH 2019

La Webzine Italo-Tedesca TERRA-ITALIA parla di noi! Scoprite l'intero articolo: https://www.terra-italia.net/reisereportagen/trentino-eine-reise-ins-herz-der-bio-welt.html

  • Mauro Casotto, direttore di Trentino Sviluppo, si esprime così sulle iniziative di Trentino Sviluppo volte alla promozione dei prodotti biologici locali e la loro distribuzione sui mercati esteri: “E' un settore di nicchia, ma è in continua crescita. Ogni anno interessa 478 mila tonnellate di prodotti e 1.214 operatori economici distribuiti su una superficie totale di 9 mila ettari, tutti situati sul territorio della provincia. Autenticità, tracciabilità e rispetto per l'ambiente sono le forze motrici della competitività dei prodotti biologici trentini sul mercato tedesco.”

 

  • La Provincia Autonoma di Trento è particolarmente apprezzata dai turisti tedeschi e austriaci per il suo clima e la diversità del suo territorio che comprende 6.200 chilometri quadrati, composti al 70% da montagne. Durante le vacanze in questa regione hanno l'opportunità di scoprire la qualità e la genuinità dei prodotti enogastronomici locali. SI tratta di un settore in crescita su quale l’ente per l’internazionalizzazione Trentino Sviluppo si concentra con una serie di iniziative mirate a sostenere lo sviluppo e la visibilità in relazione all'export.

 

  • Il "Reboro" della Cantina Pisoni riposa per 36 mesi in botti di rovere, è un blend di uve Teroldego e Merlot proveniente da agricoltura biodinamica. Marco Pisoni racconta il metodo tradizionale di coltivazione e viticultura, riassunto dal motto: "Rispettare e promuovere la biodiversità, non stressare la natura ed evitare l'agricoltura intensa".

 

  • Lucia Maria Melchiori nella Val di Non - la valle delle mele per antonomasia, produce una gamma di prodotti biologici a base di questo frutto, interamente biologica e senza additivi: sidro, succo, aceto, compreso l'aceto balsamico. Nella "Sidreria di Lucia Maria" è inoltre possibile degustare i piatti tipici della regione e accompagnarli con l'ottimo sidro di mele biologico prodotto secondo il tradizionale metodo Charmat.

 

  • Ad Chini, sempre in Val di Non, è un eccellente produttore di snack alla frutta gustosi, naturali e non troppo dolci che vengono lavorati senza l'aggiunta di conservanti, aromi e zuccheri.

 

  • La scelta delle materie prime è di fondamentale importanza per l'azienda Bauer, che punta però anche su una ricetta originale. La produzione dei granulati e dei dadi Bauer è un processo molto lungo, ma l'unico che garantisce una qualità ottimale.

 

  • Andrea Gosetti di Industrialfruit sottolinea la caratteristica principale delle mele trentine: la dolcezza. In Trentino c'è un microclima ideale per la coltivazione di frutti saporiti, grazie alle forti escursioni termiche tra il giorno e la notte.

torna all'elenco di news ed eventi

Social network

Twitta o condividi su facebook questa pagina!